News

la storia della chiesa di Santarita

Nel 1916, un giovane prete, don Giovanni Baloire, cappellano militare nel corpo di Sanità, si trovò acquartierato nella scuola elementare Mazzini di corso Orbassano a Torino, per prestare servizio presso il nuovo ospedale militare, ed ebbe quindi modo di osservare il nuovo borgo in espansione. Partito e ritornato dalla guerra nel Carso, nel 1919 fu nominato vice-parroco presso la parrocchia di San Secondo a Torino, dove era già presente il culto a Rita Lotti da Cascia, santificata da papa Leone XIII meno di un ventennio prima. Baloire insistette per titolare un santuario presso l’area della Barriera di Orbassano; le parrocchie della Crocetta e del Lingotto non erano più sufficienti per il borgo in espansione.[1] Con l’appoggio di monsignor Pinardi, parroco di San Secondo, il sostegno e il sostanzioso aiuto dei devoti dell’allora Compagnia di Santa Rita, il progetto venne approvato dal vescovo nel 1925.

Il comune concedette un’area prima di 5000, poi di 10000 m2 prospiciente la piazza che, con delibera dell’11 aprile 1928, fu ufficialmente intitolata a santa Rita da Cascia. I lavori cominciarono nel 1927 e la sola parte muraria terminò nel 1933, con la costruzione del campanile[2] acuto, alto 40 metri. L’autore del progetto fu l’architetto salesiano don Giulio Valotti, già celebre per i progetti della chiesa di Gesù Adolescente, l’ampliamento della basilica di Maria Ausiliatrice e dell’Oratorio Valdocco in Torino, il Santuario del Selvaggio a Giaveno e numerosi altri istituti salesiani in Italia. Fu concepito in stile neoromanico medioevale, a tre navate e con l’annessione all’interno di una Cappella laterale, detta “La Primitiva” o “Cappella delle Grazie”, presente sul lato di via Vernazza[3]. In fondo alla navata sinistra invece, l’organo a canne, costruito nel 1990. Opera della ditta Zanin di Codroipo (UD), dispone di 52 registri distribuiti su 4 tastiere di 61 tasti e pedaliera concavo-radiale di 32 tasti. Viene utilizzato regolarmente per le celebrazioni liturgiche e le festività, e vi si svolge ogni anno un festival organistico

Nel 1916, un giovane prete, don Giovanni Baloire, cappellano militare nel corpo di Sanità, si trovò acquartierato nella scuola elementare Mazzini di corso Orbassano a Torino, per prestare servizio presso il nuovo ospedale militare, ed ebbe quindi modo di osservare il nuovo borgo in espansione. Partito e ritornato dalla guerra nel Carso, nel 1919 fu nominato vice-parroco presso la parrocchia di San Secondo a Torino, dove era già presente il culto a Rita Lotti da Cascia, santificata da papa Leone XIII meno di un ventennio prima. Baloire insistette per titolare un santuario presso l’area della Barriera di Orbassano; le parrocchie della Crocetta e del Lingotto non erano più sufficienti per il borgo in espansione.[1] Con l’appoggio di monsignor Pinardi, parroco di San Secondo, il sostegno e il sostanzioso aiuto dei devoti dell’allora Compagnia di Santa Rita, il progetto venne approvato dal vescovo nel 1925.

Il comune concedette un’area prima di 5000, poi di 10000 m2 prospiciente la piazza che, con delibera dell’11 aprile 1928, fu ufficialmente intitolata a santa Rita da Cascia. I lavori cominciarono nel 1927 e la sola parte muraria terminò nel 1933, con la costruzione del campanile[2] acuto, alto 40 metri. L’autore del progetto fu l’architetto salesiano don Giulio Valotti, già celebre per i progetti della chiesa di Gesù Adolescente, l’ampliamento della basilica di Maria Ausiliatrice e dell’Oratorio Valdocco in Torino, il Santuario del Selvaggio a Giaveno e numerosi altri istituti salesiani in Italia. Fu concepito in stile neoromanico medioevale, a tre navate e con l’annessione all’interno di una Cappella laterale, detta “La Primitiva” o “Cappella delle Grazie”, presente sul lato di via Vernazza[3]. In fondo alla navata sinistra invece, l’organo a canne, costruito nel 1990. Opera della ditta Zanin di Codroipo (UD), dispone di 52 registri distribuiti su 4 tastiere di 61 tasti e pedaliera concavo-radiale di 32 tasti. Viene utilizzato regolarmente per le celebrazioni liturgiche e le festività, e vi si svolge ogni anno un festival organistico

che negozietti possiamo trovare

Mercatini In Via Baltimora e Corso Sebastopoli.

In Via Baltimora, da lunedì a sabato, dalle 8.00 alle 14.00, viene allestito un mercato tradizionale con banchi di alimentari, vestiario, accessori. In Corso Sebastopoli, da lunedì a sabato, dalle 8.00 alle 18.00 mercato tradizionale con banchi di alimentari, vestiario, accessori. Uno dei più grandi di Torino, il mercato di Santa Rita si caratterizza per la competitività dei prezzi oltre che per l’ampissima offerta soprattutto nel “fresco” alimentare.

diciamo qualcosa su questo quartiere

Santa Rita è un quartiere residenziale alle porte della periferia di Torino, densamente popolato e relativamente ben servito dai mezzi, che si è formato in una Torino che ruotava attorno alla FIAT e che sta recentemente cambiando forma e identità da quando l’industria ha smesso di essere il primo biglietto da visita della città.

Cuore pulsante delle Olimpiadi del 2006, da sempre sede affezionata anche delle partite del Toro e delle competizioni di nuoto, si estende fra tre parchi molto frequentati e dalle identità molto diverse: se Piazza d’Armi è il parco urbano per eccellenza, fatto di viali e di prato all’inglese, Parco Rignon si sviluppa attorno a una ex residenza nobiliare che ora è una bellissima biblioteca, mentre Parco Ruffini ha una conformazione più naturale ed è votato innanzitutto allo sport, tra campi da tennis, piste di atletica e percorsi ginnici.

Cittadina nella città, Santa Rita è un borgo semi-autonomo che offre quasi tutto al suo interno e che ha un fascino popolare tranquillo e vivace, fortemente a portata d’uomo. Vale una visita per le sue osterie e per il mercato che la anima ogni giorno salvo la domenica: insieme a quello di Porta Palazzo e a quello più piccolo ma interessante di Piazza Benefica, è uno dei più caratteristici della città. Consigliato soprattutto per la grande varietà e qualità di banchi alimentari, vede alternarsi prodotti locali, specialità regionali, frutta e verdura a filiera corta, spezie, erbe; c’è persino un banco che produce la mozzarella sul momento. In alcuni giorni le bancarelle di abbigliamento offrono stile imperdibile a pochissimi euro e anche i prodotti per la casa si trovano a prezzi imbattibili.

Il primo articolo

Ciao,
questo è il tuo sito.

Scrivi, carica le immagini, racconta quello che è importante per te.

Ricorda di attivare la Privacy e Cookie Policy (menu Impostazioni), è gratis.

Se vuoi guadagnare con i tuoi contenuti attiva il Pilota automatico (Guadagna). Altervista è l’unica piattaforma di blog e siti web che ti offre strumenti professionali gratis.

Questo è un esempio di immagine che puoi inserire nel tuo articolo

Se vuoi un consiglio o ti serve aiuto, scrivi sul gruppo Facebook dei blogger di Altervista.

Buon viaggio con il tuo nuovo blog su Altervista.

Il secondo articolo

Questo è un articolo riempitivo di esempio, è qua solo per mostrare come si presenta il blog con del contenuto. Puoi eliminare questo articolo e cominciare a creare i tuoi contenuti.

Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu. In enim justo, rhoncus ut, imperdiet a, venenatis vitae, justo. Nullam dictum felis eu pede mollis pretium. Integer tincidunt. Cras dapibus. Vivamus elementum semper nisi. Aenean vulputate eleifend tellus. Aenean leo ligula, porttitor eu, consequat vitae, eleifend ac, enim. Aliquam lorem ante, dapibus in, viverra quis, feugiat a, tellus. Phasellus viverra nulla ut metus varius laoreet. Quisque rutrum.

Aenean imperdiet. Etiam ultricies nisi vel augue

Curabitur ullamcorper ultricies nisi. Nam eget dui. Etiam rhoncus. Maecenas tempus, tellus eget condimentum rhoncus, sem quam semper libero, sit amet adipiscing sem neque sed ipsum. Nam quam nunc, blandit vel, luctus pulvinar, hendrerit id, lorem. Maecenas nec odio et ante tincidunt tempus. Donec vitae sapien ut libero venenatis faucibus. Nullam quis ante. Etiam sit amet orci eget eros faucibus tincidunt. Duis leo. Sed fringilla mauris sit amet nibh. Donec sodales sagittis magna. Sed consequat, leo eget bibendum sodales, augue velit cursus nunc, quis gravida magna mi a libero. Fusce vulputate eleifend sapien. Vestibulum purus quam, scelerisque ut, mollis sed, nonummy id, metus. Nullam accumsan lorem in dui.

Cras ultricies mi eu turpis hendrerit fringilla. Vestibulum ante ipsum primis in faucibus orci luctus et ultrices posuere cubilia Curae; In ac dui quis mi consectetuer lacinia. Nam pretium turpis et arcu. Duis arcu tortor, suscipit eget, imperdiet nec, imperdiet iaculis, ipsum. Sed aliquam ultrices mauris. Integer ante arcu, accumsan a, consectetuer eget, posuere ut, mauris. Praesent adipiscing. Phasellus ullamcorper ipsum rutrum nunc. Nunc nonummy metus. Vestibulum volutpat pretium libero. Cras id dui. Aenean ut eros et nisl sagittis vestibulum.

Il terzo articolo

Questo è un articolo riempitivo di esempio, è qua solo per mostrare come si presenta il blog con del contenuto. Puoi eliminare questo articolo e cominciare a creare i tuoi contenuti.

Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu. In enim justo, rhoncus ut, imperdiet a, venenatis vitae, justo. Nullam dictum felis eu pede mollis pretium. Integer tincidunt. Cras dapibus. Vivamus elementum semper nisi. Aenean vulputate eleifend tellus. Aenean leo ligula, porttitor eu, consequat vitae, eleifend ac, enim. Aliquam lorem ante, dapibus in, viverra quis, feugiat a, tellus. Phasellus viverra nulla ut metus varius laoreet. Quisque rutrum.

Aenean imperdiet. Etiam ultricies nisi vel augue

Curabitur ullamcorper ultricies nisi. Nam eget dui. Etiam rhoncus. Maecenas tempus, tellus eget condimentum rhoncus, sem quam semper libero, sit amet adipiscing sem neque sed ipsum. Nam quam nunc, blandit vel, luctus pulvinar, hendrerit id, lorem. Maecenas nec odio et ante tincidunt tempus. Donec vitae sapien ut libero venenatis faucibus. Nullam quis ante. Etiam sit amet orci eget eros faucibus tincidunt. Duis leo. Sed fringilla mauris sit amet nibh. Donec sodales sagittis magna. Sed consequat, leo eget bibendum sodales, augue velit cursus nunc, quis gravida magna mi a libero. Fusce vulputate eleifend sapien. Vestibulum purus quam, scelerisque ut, mollis sed, nonummy id, metus. Nullam accumsan lorem in dui.

Cras ultricies mi eu turpis hendrerit fringilla. Vestibulum ante ipsum primis in faucibus orci luctus et ultrices posuere cubilia Curae; In ac dui quis mi consectetuer lacinia. Nam pretium turpis et arcu. Duis arcu tortor, suscipit eget, imperdiet nec, imperdiet iaculis, ipsum. Sed aliquam ultrices mauris. Integer ante arcu, accumsan a, consectetuer eget, posuere ut, mauris. Praesent adipiscing. Phasellus ullamcorper ipsum rutrum nunc. Nunc nonummy metus. Vestibulum volutpat pretium libero. Cras id dui. Aenean ut eros et nisl sagittis vestibulum.

Il quarto articolo

Questo è un articolo riempitivo di esempio, è qua solo per mostrare come si presenta il blog con del contenuto. Puoi eliminare questo articolo e cominciare a creare i tuoi contenuti.

Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu. In enim justo, rhoncus ut, imperdiet a, venenatis vitae, justo. Nullam dictum felis eu pede mollis pretium. Integer tincidunt. Cras dapibus. Vivamus elementum semper nisi. Aenean vulputate eleifend tellus. Aenean leo ligula, porttitor eu, consequat vitae, eleifend ac, enim. Aliquam lorem ante, dapibus in, viverra quis, feugiat a, tellus. Phasellus viverra nulla ut metus varius laoreet. Quisque rutrum.

Aenean imperdiet. Etiam ultricies nisi vel augue

Curabitur ullamcorper ultricies nisi. Nam eget dui. Etiam rhoncus. Maecenas tempus, tellus eget condimentum rhoncus, sem quam semper libero, sit amet adipiscing sem neque sed ipsum. Nam quam nunc, blandit vel, luctus pulvinar, hendrerit id, lorem. Maecenas nec odio et ante tincidunt tempus. Donec vitae sapien ut libero venenatis faucibus. Nullam quis ante. Etiam sit amet orci eget eros faucibus tincidunt. Duis leo. Sed fringilla mauris sit amet nibh. Donec sodales sagittis magna. Sed consequat, leo eget bibendum sodales, augue velit cursus nunc, quis gravida magna mi a libero. Fusce vulputate eleifend sapien. Vestibulum purus quam, scelerisque ut, mollis sed, nonummy id, metus. Nullam accumsan lorem in dui.

Cras ultricies mi eu turpis hendrerit fringilla. Vestibulum ante ipsum primis in faucibus orci luctus et ultrices posuere cubilia Curae; In ac dui quis mi consectetuer lacinia. Nam pretium turpis et arcu. Duis arcu tortor, suscipit eget, imperdiet nec, imperdiet iaculis, ipsum. Sed aliquam ultrices mauris. Integer ante arcu, accumsan a, consectetuer eget, posuere ut, mauris. Praesent adipiscing. Phasellus ullamcorper ipsum rutrum nunc. Nunc nonummy metus. Vestibulum volutpat pretium libero. Cras id dui. Aenean ut eros et nisl sagittis vestibulum.

Il quinto articolo

Questo è un articolo riempitivo di esempio, è qua solo per mostrare come si presenta il blog con del contenuto. Puoi eliminare questo articolo e cominciare a creare i tuoi contenuti.

Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu. In enim justo, rhoncus ut, imperdiet a, venenatis vitae, justo. Nullam dictum felis eu pede mollis pretium. Integer tincidunt. Cras dapibus. Vivamus elementum semper nisi. Aenean vulputate eleifend tellus. Aenean leo ligula, porttitor eu, consequat vitae, eleifend ac, enim. Aliquam lorem ante, dapibus in, viverra quis, feugiat a, tellus. Phasellus viverra nulla ut metus varius laoreet. Quisque rutrum.

Aenean imperdiet. Etiam ultricies nisi vel augue

Curabitur ullamcorper ultricies nisi. Nam eget dui. Etiam rhoncus. Maecenas tempus, tellus eget condimentum rhoncus, sem quam semper libero, sit amet adipiscing sem neque sed ipsum. Nam quam nunc, blandit vel, luctus pulvinar, hendrerit id, lorem. Maecenas nec odio et ante tincidunt tempus. Donec vitae sapien ut libero venenatis faucibus. Nullam quis ante. Etiam sit amet orci eget eros faucibus tincidunt. Duis leo. Sed fringilla mauris sit amet nibh. Donec sodales sagittis magna. Sed consequat, leo eget bibendum sodales, augue velit cursus nunc, quis gravida magna mi a libero. Fusce vulputate eleifend sapien. Vestibulum purus quam, scelerisque ut, mollis sed, nonummy id, metus. Nullam accumsan lorem in dui.

Cras ultricies mi eu turpis hendrerit fringilla. Vestibulum ante ipsum primis in faucibus orci luctus et ultrices posuere cubilia Curae; In ac dui quis mi consectetuer lacinia. Nam pretium turpis et arcu. Duis arcu tortor, suscipit eget, imperdiet nec, imperdiet iaculis, ipsum. Sed aliquam ultrices mauris. Integer ante arcu, accumsan a, consectetuer eget, posuere ut, mauris. Praesent adipiscing. Phasellus ullamcorper ipsum rutrum nunc. Nunc nonummy metus. Vestibulum volutpat pretium libero. Cras id dui. Aenean ut eros et nisl sagittis vestibulum.